Cani e bambini

Cani e bambini sono potenzialmente fatti per vivere insieme, ma hanno caratteristiche comportamentali diverse e la comprensione tra i due va coltivata in ogni occasione di contatto.
È indispensabile comportarsi nel modo corretto per evitare inconvenienti e difficoltà.
Il punto cruciale è la mancanza di conoscenza reale del cane e dei suoi segnali, e dell’educazione che purtroppo manca dei bambini a capire i suoi segnali di comunicazione per rapportarsi correttamente con lui.
Conoscere bene il cane ha funzione di “protezione” da evitabili incidenti e una funzione “preventiva” nei confronti dell’abbandono degli animali. Questa conoscenza permetterebbe al bambino di rapportarsi con il cane in modo rispettoso, con attenzione e amore.
Ricordarsi che per il cane il bambino è “un essere alieno” ha un odore diverso dall’adulto, movimenti strani e repentini, emette gridolini acuti. Insomma il bambino ha tutto quanto possa farlo somigliare a una preda e se corre o sfugge, potrebbe far scattare la motivazione predatoria del cane. Questo dovrebbe indurre noi adulti ad essere sempre presenti e non superficiali, ed è fondamentale che tale dovere sia ben presente sia ai genitori del bimbo che al proprietario del cane cui il bambino si approccia.